Questo sito utilizza cookie di prime e terze parti, Analytics e di Profilazione, per offrire un’esperienza di navigazione ottimale e servizi in linea con le tue preferenze. Proseguendo la navigazione del sito acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni leggi l'informativa estesa sull'uso dei cookie e sulle modalità per configurare o disattivare i cookie. Se prosegui con la navigazione esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies.

Fisioterapista

  • mobilizzazione attiva e passiva - 15 sedute

    Per mobilizzazione attiva e passiva, si intende la tecnica di fisioterapia che consente il movimento in tutte le direzioni possibili di un'articolazione grazie all’aiuto del fisioterapista. La mobilizzazione attiva, viene eseguita dal paziente guidato e supervisionato dal fisioterapista, mentre invece, la mobilizzazione passiva viene eseguita direttamente dal fisioterapista. In entrambe le procedure i movimenti sono dolci, lenti e costanti. Anche questa procedura è indicata per i pazienti con capacità funzionali e di movimento ridotte o perse a causa di una malattia o di un intervento chirurgico.

    MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire è primariamente rivolta a pazienti con capacità funzionali e di movimento ridotte o perse a causa di una malattia (ictus, malattie neurologiche e degenerative) oppure di trauma o per un intervento chirurgico (interventi per protesi d’anca, di ginocchio, per sintesi di fratture). L'obiettivo della fisioterapia è quello di permettere al paziente il recupero funzionale consentendogli la massima autonomia. La prestazione fisioterapica potrebbe, in alcuni casi, non produrre gli effetti desiderati dal paziente, a causa di eventi contingenti non imputabili all’operatore, quali ad esempio una complicanza della patologia di base. La durata dei trattamenti può dipendere da diversi fattori (gravità della patologia, risposta fisiologica alle terapie, miglioramento/peggioramento della condizione fisica generale, collaborazione del paziente) ed il paziente verrà costantemente informato del suo stato di salute.

    PRENOTA
  • mobilizzazione attiva e passiva - 5 sedute

    Per mobilizzazione attiva e passiva, si intende la tecnica di fisioterapia che consente il movimento in tutte le direzioni possibili di un'articolazione grazie all’aiuto del fisioterapista. La mobilizzazione attiva, viene eseguita dal paziente guidato e supervisionato dal fisioterapista, mentre invece, la mobilizzazione passiva viene eseguita direttamente dal fisioterapista. In entrambe le procedure i movimenti sono dolci, lenti e costanti. Anche questa procedura è indicata per i pazienti con capacità funzionali e di movimento ridotte o perse a causa di una malattia o di un intervento chirurgico.

    MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire è primariamente rivolta a pazienti con capacità funzionali e di movimento ridotte o perse a causa di una malattia (ictus, malattie neurologiche e degenerative) oppure di trauma o per un intervento chirurgico (interventi per protesi d’anca, di ginocchio, per sintesi di fratture). L'obiettivo della fisioterapia è quello di permettere al paziente il recupero funzionale consentendogli la massima autonomia. La prestazione fisioterapica potrebbe, in alcuni casi, non produrre gli effetti desiderati dal paziente, a causa di eventi contingenti non imputabili all’operatore, quali ad esempio una complicanza della patologia di base. La durata dei trattamenti può dipendere da diversi fattori (gravità della patologia, risposta fisiologica alle terapie, miglioramento/peggioramento della condizione fisica generale, collaborazione del paziente) ed il paziente verrà costantemente informato del suo stato di salute.

    PRENOTA
  • mobilizzazione attiva e passiva - 10 sedute

    Per mobilizzazione attiva e passiva, si intende la tecnica di fisioterapia che consente il movimento in tutte le direzioni possibili di un'articolazione grazie all’aiuto del fisioterapista. La mobilizzazione attiva, viene eseguita dal paziente guidato e supervisionato dal fisioterapista, mentre invece, la mobilizzazione passiva viene eseguita direttamente dal fisioterapista. In entrambe le procedure i movimenti sono dolci, lenti e costanti. Anche questa procedura è indicata per i pazienti con capacità funzionali e di movimento ridotte o perse a causa di una malattia o di un intervento chirurgico.

    MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire è primariamente rivolta a pazienti con capacità funzionali e di movimento ridotte o perse a causa di una malattia (ictus, malattie neurologiche e degenerative) oppure di trauma o per un intervento chirurgico (interventi per protesi d’anca, di ginocchio, per sintesi di fratture). L'obiettivo della fisioterapia è quello di permettere al paziente il recupero funzionale consentendogli la massima autonomia. La prestazione fisioterapica potrebbe, in alcuni casi, non produrre gli effetti desiderati dal paziente, a causa di eventi contingenti non imputabili all’operatore, quali ad esempio una complicanza della patologia di base. La durata dei trattamenti può dipendere da diversi fattori (gravità della patologia, risposta fisiologica alle terapie, miglioramento/peggioramento della condizione fisica generale, collaborazione del paziente) ed il paziente verrà costantemente informato del suo stato di salute.

    PRENOTA
  • mobilizzazione attiva e passiva - 20 sedute

    Per mobilizzazione attiva e passiva, si intende la tecnica di fisioterapia che consente il movimento in tutte le direzioni possibili di un'articolazione grazie all’aiuto del fisioterapista. La mobilizzazione attiva, viene eseguita dal paziente guidato e supervisionato dal fisioterapista, mentre invece, la mobilizzazione passiva viene eseguita direttamente dal fisioterapista. In entrambe le procedure i movimenti sono dolci, lenti e costanti. Anche questa procedura è indicata per i pazienti con capacità funzionali e di movimento ridotte o perse a causa di una malattia o di un intervento chirurgico.

    MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire è primariamente rivolta a pazienti con capacità funzionali e di movimento ridotte o perse a causa di una malattia (ictus, malattie neurologiche e degenerative) oppure di trauma o per un intervento chirurgico (interventi per protesi d’anca, di ginocchio, per sintesi di fratture). L'obiettivo della fisioterapia è quello di permettere al paziente il recupero funzionale consentendogli la massima autonomia. La prestazione fisioterapica potrebbe, in alcuni casi, non produrre gli effetti desiderati dal paziente, a causa di eventi contingenti non imputabili all’operatore, quali ad esempio una complicanza della patologia di base. La durata dei trattamenti può dipendere da diversi fattori (gravità della patologia, risposta fisiologica alle terapie, miglioramento/peggioramento della condizione fisica generale, collaborazione del paziente) ed il paziente verrà costantemente informato del suo stato di salute.

    PRENOTA
  • riabilitazione ortopedica/neurologica - 1 seduta

    La riabilitazione è rivolta a pazienti con capacità funzionali e di movimento ridotte o perse a causa di una malattia (ad esempio, ictus, malattie neurologiche e degenerative) oppure di trauma o per un intervento chirurgico (ad esempio: interventi per protesi d’anca, al ginocchio, fratture). L'obiettivo della riabilitazione è quello di permettere al paziente il recupero consentendogli la massima autonomia.

    MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire è primariamente rivolta a pazienti con capacità funzionali e di movimento ridotte o perse a causa di una malattia (ictus, malattie neurologiche e degenerative) oppure di trauma o per un intervento chirurgico (interventi per protesi d’anca, di ginocchio, per sintesi di fratture). L'obiettivo della fisioterapia è quello di permettere al paziente il recupero funzionale consentendogli la massima autonomia. La prestazione fisioterapica potrebbe, in alcuni casi, non produrre gli effetti desiderati dal paziente, a causa di eventi contingenti non imputabili all’operatore, quali ad esempio una complicanza della patologia di base. La durata dei trattamenti può dipendere da diversi fattori (gravità della patologia, risposta fisiologica alle terapie, miglioramento/peggioramento della condizione fisica generale, collaborazione del paziente) ed il paziente verrà costantemente informato del suo stato di salute.

    PRENOTA
  • riabilitazione ortopedica/neurologica - 5 sedute

    La riabilitazione è rivolta a pazienti con capacità funzionali e di movimento ridotte o perse a causa di una malattia (ad esempio, ictus, malattie neurologiche e degenerative) oppure di trauma o per un intervento chirurgico (ad esempio: interventi per protesi d’anca, al ginocchio, fratture). L'obiettivo della riabilitazione è quello di permettere al paziente il recupero consentendogli la massima autonomia.

    MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire è primariamente rivolta a pazienti con capacità funzionali e di movimento ridotte o perse a causa di una malattia (ictus, malattie neurologiche e degenerative) oppure di trauma o per un intervento chirurgico (interventi per protesi d’anca, di ginocchio, per sintesi di fratture). L'obiettivo della fisioterapia è quello di permettere al paziente il recupero funzionale consentendogli la massima autonomia. La prestazione fisioterapica potrebbe, in alcuni casi, non produrre gli effetti desiderati dal paziente, a causa di eventi contingenti non imputabili all’operatore, quali ad esempio una complicanza della patologia di base. La durata dei trattamenti può dipendere da diversi fattori (gravità della patologia, risposta fisiologica alle terapie, miglioramento/peggioramento della condizione fisica generale, collaborazione del paziente) ed il paziente verrà costantemente informato del suo stato di salute.

    PRENOTA
  • riabilitazione ortopedica/neurologica - 10 sedute

    La riabilitazione è rivolta a pazienti con capacità funzionali e di movimento ridotte o perse a causa di una malattia (ad esempio, ictus, malattie neurologiche e degenerative) oppure di trauma o per un intervento chirurgico (ad esempio: interventi per protesi d’anca, al ginocchio, fratture). L'obiettivo della riabilitazione è quello di permettere al paziente il recupero consentendogli la massima autonomia.

    MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire è primariamente rivolta a pazienti con capacità funzionali e di movimento ridotte o perse a causa di una malattia (ictus, malattie neurologiche e degenerative) oppure di trauma o per un intervento chirurgico (interventi per protesi d’anca, di ginocchio, per sintesi di fratture). L'obiettivo della fisioterapia è quello di permettere al paziente il recupero funzionale consentendogli la massima autonomia. La prestazione fisioterapica potrebbe, in alcuni casi, non produrre gli effetti desiderati dal paziente, a causa di eventi contingenti non imputabili all’operatore, quali ad esempio una complicanza della patologia di base. La durata dei trattamenti può dipendere da diversi fattori (gravità della patologia, risposta fisiologica alle terapie, miglioramento/peggioramento della condizione fisica generale, collaborazione del paziente) ed il paziente verrà costantemente informato del suo stato di salute.

    PRENOTA
  • riabilitazione ortopedica/neurologica - 15 sedute

    La riabilitazione è rivolta a pazienti con capacità funzionali e di movimento ridotte o perse a causa di una malattia (ad esempio, ictus, malattie neurologiche e degenerative) oppure di trauma o per un intervento chirurgico (ad esempio: interventi per protesi d’anca, al ginocchio, fratture). L'obiettivo della riabilitazione è quello di permettere al paziente il recupero consentendogli la massima autonomia.

    MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire è primariamente rivolta a pazienti con capacità funzionali e di movimento ridotte o perse a causa di una malattia (ictus, malattie neurologiche e degenerative) oppure di trauma o per un intervento chirurgico (interventi per protesi d’anca, di ginocchio, per sintesi di fratture). L'obiettivo della fisioterapia è quello di permettere al paziente il recupero funzionale consentendogli la massima autonomia. La prestazione fisioterapica potrebbe, in alcuni casi, non produrre gli effetti desiderati dal paziente, a causa di eventi contingenti non imputabili all’operatore, quali ad esempio una complicanza della patologia di base. La durata dei trattamenti può dipendere da diversi fattori (gravità della patologia, risposta fisiologica alle terapie, miglioramento/peggioramento della condizione fisica generale, collaborazione del paziente) ed il paziente verrà costantemente informato del suo stato di salute.

    PRENOTA
  • riabilitazione ortopedica/neurologica - 20 sedute

    La riabilitazione è rivolta a pazienti con capacità funzionali e di movimento ridotte o perse a causa di una malattia (ad esempio, ictus, malattie neurologiche e degenerative) oppure di trauma o per un intervento chirurgico (ad esempio: interventi per protesi d’anca, al ginocchio, fratture). L'obiettivo della riabilitazione è quello di permettere al paziente il recupero consentendogli la massima autonomia.

    MedinBo informa di quanto segue: la prestazione che ci si appresta ad eseguire è primariamente rivolta a pazienti con capacità funzionali e di movimento ridotte o perse a causa di una malattia (ictus, malattie neurologiche e degenerative) oppure di trauma o per un intervento chirurgico (interventi per protesi d’anca, di ginocchio, per sintesi di fratture). L'obiettivo della fisioterapia è quello di permettere al paziente il recupero funzionale consentendogli la massima autonomia. La prestazione fisioterapica potrebbe, in alcuni casi, non produrre gli effetti desiderati dal paziente, a causa di eventi contingenti non imputabili all’operatore, quali ad esempio una complicanza della patologia di base. La durata dei trattamenti può dipendere da diversi fattori (gravità della patologia, risposta fisiologica alle terapie, miglioramento/peggioramento della condizione fisica generale, collaborazione del paziente) ed il paziente verrà costantemente informato del suo stato di salute.

    PRENOTA

Iscriviti alla nostra Newsletter

Lasciaci la tua e-mail per essere sempre aggiornato sui servizi MedinBo.

MedinBo

Apri la porta alla salute! Servizi sanitari domiciliari a Bologna, Casalecchio di Reno e San Lazzaro di Savena

051.0074865
prenotazione telefonica
PayPal
Visa
Mastercard
Maestro
PostePay

MedinBo - Tel. 051.0074865 - Email: info@medinbo.it
P.IVA: 05028450285 - Registro imprese PD 2017-1533 - REA 437401 - Capitale Sociale: 15.000€ i.v.